bio

Luigi Nacci è insegnante, giornalista e guida escursionistica. Vive a Trieste, dove è nato nel 1978. Ha pubblicato in poesia: Il poema marino di Eszter (Battello stampatore, 2005), poema disumano (Cierre Grafica, 2006; Edizioni Galleria Michelangelo, 2006, con CD), Inter nos/SS (Edizioni Galleria Mazzoli, 2007, a cura di Nanni Balestrini; finalista al Premio Delfini e Lorenzo Montano), Madrigale OdeSSa (Edizioni d’if, 2008; Premio Mazzacurati-Russo), odeSS (in Decimo quaderno italiano di poesia contemporanea, Marcos y Marcos, 2010, a cura di Franco Buffoni). Ha pubblicato inoltre il saggio Trieste allo specchio. Indagine sulla poesia triestina del secondo Novecento (Battello stampatore, 2006). Suoi testi e interventi sono apparsi su testate e blog, come il “Corriere della Sera“, “il manifesto“, “Il Piccolo“, “Doppiozero“,”alfabeta2“, “Il Reportage“, “Absolute Poetry“, “Nazione Indiana“, “in pensiero“, sono stati pubblicati in volumi antologici e tradotti in più lingue. Gli piace considerarsi un viandante. Ha ideato il Festival della Viandanza e ha messo quella parola luminosa al centro della sua ricerca di uomo e autore. Quando non viaggia a piedi da solo lo fa con The Rolling Claps, gruppo che ha fondato per riscoprire le antiche vie, oppure come guida della Compagnia dei Cammini. Ha raccolto queste esperienze in articoli e in due libri:  Alzati e cammina. Sulla strada della viandanza (Ediciclo Editore, 2014; vincitore nel 2015 del Premio L’Albatros – Città di Palestrina per la letteratura di viaggio) e Viandanza. Il cammino come educazione sentimentale (Laterza, 2016). Per Ediciclo cura, dal 2016, la collana “La biblioteca del viandante”.

*

Luigi Nacci (Trieste, Italy, 1978) is a teacher, a journalist, a guide and an organizer of cultural events. His poetry: Il poema marino di Eszter (2005), poema disumano (2006, with CD), Inter nos/SS (2007, competing for Antonio Delfini Award and Lorenzo Montano Award), Madrigale OdeSSa (2008, Mazzacurati-Russo Award), odeSS(Decimo quaderno italiano di poesia contemporanea, 2010). He also published the essay Trieste allo specchio. Indagine sulla poesia triestina del secondo Novecento (2006, taken from the dissertation awarded the Friuli Venezia Giulia Regional Council Award); with Gianmaria Nerli he has edited Le voci la città. Racconti e poesie per ripensare spazi e accessi (2008, with CD). He permanently organizes cultural events (in the past he planned and directed the Festival della Viandanza, in Tuscany). He loves walking, alone or with a group of walkers that he founded in 2010, The Rolling Clapsand he is a guide of La Compagnia dei Cammini. His walk-books are  Alzati e cammina. Sulla strada della viandanza (Ediciclo Editore, 2014; L’Albatros-Città di Palestrina Award) and Viandanza. Il cammino come educazione sentimentale (Laterza, 2016).

*

Luigi Nacci (Trieste, Italia, 1978) es profesor, periodista, guia y organizador de eventos culturales. Ha publicado las siguientes obras de poesía: Il poema marino di Eszter (2005), poema disumano (2006, con CD), Inter nos/SS (2007, finalista del Premio Delfini y Lorenzo Montano), Madrigale OdeSSa (2008, Premio Mazzacurati-Russo), odeSS(Decimo quaderno italiano di poesia contemporanea, 2010). Ha publicado también el ensayo Trieste allo specchio. Indagine sulla poesia triestina del secondo Novecento (2006,obra que tiene origen en su tesis de fin de carrera que ganó el Premio del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia) y ha editado, junto a Gianmaria Nerli, Le voci la città. Racconti e poesie per ripensare spazi e accessi (2008, con CD). Organiza establemente actividades culturales y festivales (ideó y dirigió el Festival della Viandanza, en Toscana). Le gusta andar, solo o con The Rolling Claps, un grupo de caminadores que ha fundado en el 2010, o como guía de “La Compagnia dei Cammini”. Su libros dedicados al camino son  Alzati e cammina. Sulla strada della viandanza (Ediciclo Editore, 2014; Premio L’Albatros-Città di Palestrina) y Viandanza. Il cammino come educazione sentimentale (Laterza, 2016).

Annunci