Archivi categoria: Trieste selvatica

Lettera all’aspirante scrittore

Alla casa editrice Adelphi Vi disturbo per sollecitare una risposta a un testo (Clandestinità) che è presso di voi da ben due anni e mezzo, e tace sempre. Già alcuni mesi fa ho fatto una piccola telefonata per sollecitare, e … Continua a leggere

Pubblicato in ALZATI E CAMMINA. Il libro, Biblioteca del viandante, Trieste selvatica, VIANDANZA. Il libro | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Trieste selvatica, l’incipit

Vorrei dirti, caro lettore: sono nato in Carso tra gli scotani che fiammeggiano a novembre, partorito in una dolina in un giorno di bora scura che squassa le rocce e gli spiriti, da madre slava, padre italiano, e che in … Continua a leggere

Pubblicato in Trieste selvatica | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Trieste selvatica

Trieste città di Maria Teresa, del caffè, della Barcolana, della scienza, della storia che non passa, dei cieli di Mitteleuropa, del sole mediterraneo, delle chiese, del prosciutto cotto, del kren, delle sinagoghe, della grazia scontrosa, dei poeti azzurri, dei teatri … Continua a leggere

Pubblicato in Trieste selvatica, VIANDANZA. Il libro | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti