Alzati e cammina, finalmente

alzati_e_cammina_presentazione_trieste

La prima presentazione di un libro non è paragonabile ad un parto. Quello è avvenuto il giorno in cui si è terminata la prima bozza. Quello che accadrà oggi è più simile al giorno in cui si accompagna il proprio figlio alla stazione, lo si guarda trascinare la valigia in carrozza, lo si saluta goffamente dopo il fischio del treno. La prima presentazione serve a dargli l’ultima spinta, affinché da solo prenda in mano la sua vita. Ecco perché ci tenevo a farlo nella città in cui sono nato. Ho presentato solo un mio libro qui, Trieste allo specchio, nel 2006. I libri di poesia venuti dopo no, e se dovessi spiegare il perché non saprei farlo. Forse perché – ne parlavo poco tempo fa con un amico, Tiziano Fratus, che ha compiuto un percorso in qualche modo simile al mio – la poesia non si stacca mai completamente da te, ti resta appiccicata addosso, non puoi spingerla via. O forse perché soltanto da poco sono riuscito a stabilire con lei, Trieste, una relazione stabile. Questa è ancora una città che gode troppo dei suoi fantasmi, e il cammino mi ha insegnato, fortunatamente, ad accompagnarmi a loro.

Non sarà una presentazione canonica. Faremo quattro chiacchiere con Paolo Rumiz. Poi una passeggiata fino al mare, lì ascolteremo Alfredo Lacosegliaz rivolgere un personale tributo al sole in musica, berremo un paio di bicchieri, poi ciascuno imboccherà la propria strada.

Non ci avevo pensato fino ad oggi: tutto sarà racchiuso nella A che apre il titolo e nelle Z che chiudono i cognomi di questi due amici. Effettivamente, nel saluto dato a un figlio alla stazione, ci sta – più o meno – tutto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ALZATI E CAMMINA. Il libro e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...