Cividale del Friuli – Venezia, a piedi

Eh già, è arrivata la primavera, e i piedi scalciano, danno in escandescenza. Per placarli non basta la passeggiata serale intorno all’isolato, o il week-end di trekking brado sulle montagne più vicine. Ci vuole una viandanza seria. Giorni di cammino che ti sfianchino, ti svuotino la testa, ti facciano scordare quello che sei (sempre che tu lo sappia), quello che vorresti essere o che gli altri pensano tu sia.

E allora si va a Venezia, ancora una volta. E’ il terzo anno di fila, ormai il gioco inizia a farsi serio…

Quando? Dal 23 al 27 aprile. Chi? Un gruppo di amici. Ma un gruppo aperto, apertissimo: chiunque vorrà unirsi, sarà accolto a braccia aperte.

Nel 2010 si partì da San Tomaso di Majano, nel 2011 da Trieste (ovvero dagli usci delle nostre case). Il 2012 tocca a Cividale del Friuli. Vi domanderete: perché? Chi ve lo fa fare? E perché a Venezia? Perché partire da quei posti e non da altri? Ma soprattutto: perché a piedi?

Le rispose sono semplici (i viandanti non sono esseri complicati).

Andiamo perché ci piace camminare.

Andiamo perché ci piace vagare impolverati e sudati per le campagne e poi fermarci a bere una birra, in una trattoria che non compare in alcuna guida, ascoltare la storia di qualche vecchio, offrirgli un bicchiere di vino.

Andiamo perché ci piace essere vagabondi, come lo erano Rimbaud, Wordsworth, Thoreau, Chatwin e molti altri.

Andiamo perché ci piace essere scambiati per dei cinghiali, o dei clandestini, o dei senzatetto.

Andiamo perché prima di noi, nei secoli, molti sono andati a Venezia a piedi. Ci sono andati spesso per poi imbarcarsi per Gerusalemme, o ci sono passati per poi tirare dritti verso Roma, o Santiago de Compostela. Erano pellegrini. Noi siamo pellegrini etimologicamente: andiamo “per i campi”, i campi lontani da casa nostra, e attraversandoli indossiamo le vesti dei forestieri. Sì, andiamo perché ci piace essere forestieri. Ci piace essere stranieri. Se siamo devoti a qualcosa, lo siamo all’idea di essere estranei a noi stessi. Non sappiamo chi siamo. Se lo sapessimo, probabilmente non cammineremmo.

Andiamo perché camminando possiamo osservare gli sfregi che l’uomo compie, asfaltando, cementificando, privatizzando gli spazi. Osservando prendiamo nota. Fotografiamo, giriamo video, registriamo testimonianze. Ci piace prenderci cura del mondo che abitiamo (e che ci abita).

Andiamo per conoscere la regione in cui viviamo. Ci piace vedere come si sta trasformando, in che modo resistono i piccoli paesi, le loro microeconomie. Ci piace ascoltare le lingue e i dialetti. Ci piace provare cibi e vini di cui non sospettavamo l’esistenza. Ci piace incontrare la gente, salutare chi incrociamo per la via, chiedere un bicchiere d’acqua.

Andiamo perché ci diverte camminare in compagnia. Ci piace anche camminare da soli, e quando accade, basta accelerare il passo. Ci piacciono le confidenze tra viandanti, prima di dormire, ognuno nel suo sacco a pelo. Ci piace dormire in posti spartani e svegliarci con il mal di schiena, lamentarci qualche minuto e poi ripartire, zaino in spalla. Ci piace camminare col ritmo del più lento.

Andiamo partendo da San Tomaso di Majano e Trieste ieri, da Cividale oggi, da chissà dove domani. Proponeteci una partenza per i prossimi anni, noi da lì partiremo. Non è importante da dove, ciò che conta è partire.

Andiamo a Venezia. Ma Venezia si potrebbe chiamare in mille altri modi. Venezia è un luogo della mente. Venezia è l’arrivo di tutti gli arrivi. Andiamo a Venezia, andremo a Venezia, ma Venezia non è la meta.

La meta è il cammino.

*

SE VORRETE, CI TROVERETE QUI: www.rollingclaps.org/veneziapiedi2012

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in laic pilgrimages e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...